Love Lory

digitalscrapbooking

School Book

Life, ScrapbookingLoredana BucariaComment

Buongiorno e buon inizio settimana!

Oggi scuole chiuse per allerta meteo.. piove a dirotto ma non come immaginavo… a questo punto o le previsioni meteo non ci hanno azzeccato o il peggio deve ancora arrivare!

Pupetto a casa con la mamma, lucine calde stile autunnale accese, candela alla cannella e io cerco di lavorare al pc e oggi mi toccheranno altre 50 pagine da studiare! Eh sì ho ripreso anche a studiare e stavolta il percorso avrà la sua degna conclusione!

Oggi vi mostro uno dei miei ultimi lavori, ho cominciato un nuovo album, un album che raccoglierà tutti i bei momenti di Andrea a scuola, fra il nido e la scuola materna. Un album di Simple Stories che presi un pò di tempo fa su Scrapbookstore.eu lo adoro, a strisce bianche e nere all’esterno e a pois internamente! Formato 6x8 americano. Per raccontare queste storie ho usato i bellissimi digitali Yearbook, School Years, Back to school e Class in session di Paislee Press che trovate nello shop The Lilypad. Il formato originale dei templates fotografici è 8.5x11 inches ma io l’ho convertito in 6x8 in per adeguarli all’album che avevo intenzione di usare! Chi l’avrebbe mai detto che avrei fatto anche io un album sulla “scuola”… fino a poco tempo fa non prendevo proprio in considerazione materiali inerenti questo tema… la vita è ricca di sorprese non trovate?

Vi mostro in dettaglio le prime pagine che andranno a far parte di questo album :)

La prima pagina, quella che dà inizio all’album è stampata su vellum, un vellum americano bellissimo un pò più doppio di quello che riesco a trovare in cartoleria, la cosiddetta carta mozzarella, o almeno quella che trovo io è molto morbida. Seconda Pagina una pagina “titolo” ho pensato di dividere le storie e le foto dell’asilo nido dalle storie e dalle foto che seguiranno per la materna. Infine le pagine con foto e racconti, ho immortalato il primissimo giorno di scuola di Andrea che ha iniziato il 29 agosto 2016, una data che ricorderò per sempre, a soli 18 mesi. Non avrei mai immaginato di vivere un’esperienza così forte, lasciare un pezzo di te senza di te è indescrivibile. Il nido ci ha insegnato a crescere, a crescere come mamma, a crescere come bimbo, a crescere come papà, dal parlare al relazionarsi agli altri bimbi, a creare un equilibrio senza papà e mamma. Due anni magici, piene di avventure indimenticabili, pieni anche di enorme stress e stanchezza, la gestione dei capricci, la conquista del pannolino… Andrea è stato bravissimo, la conquista del ciuccio… qui i Super pigiamini sono stati fondamentali! Romeo ha preso in consegna i ciucci e ha regalato ad Andrea una lettera ed un peluche, il peluche di Chase a cui lui è molto affezionato. Riguardo queste foto e wow! Come è cresciuto! Troppo velocemente direi! Io gli dico “Andre mi raccomando cresci piano piano!” e lui mi risponde “ ok mamma. Tu sarai sempre la mia fidanzata anche quando sarò “gande”” … come faccio a non amarlo alla follia questo dolcetto di bimbo qui!

Vi racconto qui il primo giorno di scuola.. ricordo ancora l’emozione mista ad ansia, paura, un pò di dubbi, di sensi di colpa… non veri e propri ma lasciare un bimbo coì piccino in un posto che non conosce con persone che non conosce mi ha inizialmente spaventato… poi subito ho capito che avevamo fatto la scelta giusta per lui e per noi!

Ecco il journaling, magari molte di voi hanno vissuto o stanno vivendo la stessa esperienza;)

29 AGOSTO 2016

Avevi solo 18 mesi quando hai iniziato ad andare al nido. Ho avuto mille dubbi prima di cominciare. Un’esperienza che ha segnato te e noi, te e me che nell’affrontare il tuo percorso di crescita abbiamo avuto la fortuna di vivere magnifiche esperienze. Ho fatto anche io il nido alla veneranda età di 37 anni. E’ un’esperienza che non riguarda solo i bimbi ma anche i genitori. Non avrei mai immaginato che mi avrebbe preso così tanto, che mi avrebbe emozionato così tanto! Il primo giorno ti ricordo con questa tutina azzurra che ho sempre adorato, vagavi a piedi scalzi in questo mondo da fiaba, cuscini colorati, giochi, una casetta in legno con finestre e portici, un’enorme cucina, libri, colori, la farina! Tu, il tuo ciuccio e la tua copertina, fedelissima compagna di viaggio ancora oggi a distanza di due anni. Riguardo queste foto e mi dico “wow come passa in fretta il tempo e come sei cresciuto bimbo mio!” Hai pian piano iniziato a familiarizzare con l’ambiente, con i bimbi, con le educatrici e da subito una in particolare è entrata nel tuo cuore! Ricordo ancora quando in uno dei primi giorni l’hai presa per mano e nonostante non parlassi le hai fatto capire che volevi giocasse con te! E’ stato un momento dolcissimo! Abbiamo fatta insieme la tua prima merenda cantando il Pinguino blu che viene dal Perù…io letteralmente terrorizzata mentre mangiavi a pezzetti la frutta! Sei sempre stato un bimbo ingordo sulle cosine di tuo gusto! Tante conquiste, hai imparato a parlare, a condividere i tuoi giochi, a stare con gli “amici”, a rispettare le regole. Hai tolto il pannolino ed abbiamo regalato il ciuccio a Romeo. Non solo sapevo che ti lasciavo in ottime mani, ero serena e senza pensieri a saperti lì, ma ho avuto grande aiuto anche io nel gestire le tue fasi di crescita, i momenti no, i capricci. Sono diventata mamma ogni giorno un pochino di più! Un’esperienza di cui faremo per sempre tesoro!”

Bene, temerarie che siete arrivate fin qui, vi auguro un buon lunedì e una bellissima nuova settimana piena zeppa di tante belle sorprese :)


—————————————————————————————————————————————————————

Good morning and good start of the week!
Today schools are closed for weather warnings .. it's raining but not as I imagined ... at this point or the weather forecasts have not got us right or the worst is yet to come!
Pupetto at home with his mother, warm autumn style lights lit, cinnamon candle  and I try to work on the PC and today I will have another 50 pages to study! Oh yes I also resumed studying and this time the path will have its worthy conclusion!
Today I show you one of my latest works, I started a new album, an album that will gather all the good times of Andrea at school, between the nursery and the kindergarten. A Simple Stories album that I took a while ago on Scrapbookstore.eu I love it, with black and white stripes on the outside and with polka dots inside! American 6x8 format. To tell these stories I used the beautiful digital Yearbook, School Years, Back to school and Class in session by Paislee Press that you find in the The Lilypad shop. The original format of the photo templates is 8.5x11 inches but I converted it to 6x8 in order to adapt them to the album I was going to use! Who would have thought that I would have done an album on the "school" ... until recently I did not take into consideration materials related to this theme ... life is full of surprises not found?
I show you in detail the first pages that will be part of this album :)
The first page, the one that starts the album is printed on vellum, a beautiful American vellum a little more double than what I can find in stationery, the so-called mozzarella paper, or at least what I find is very soft. Second page a page "title" I thought to divide the stories and photos of the nursery school from the stories and photos that will follow for the maternal. Finally, the pages with photos and stories, I immortalized the very first day of Andrea's school that began August 29, 2016, a date that I will remember forever, just 18 months. I never imagined living such a strong experience, leaving a piece of you without you is indescribable. The nest has taught us to grow, to grow as a mother, to grow as a child, to grow as a father, from talking to relate to other children, to create a balance without dad and mom. Two magical years, full of unforgettable adventures, full of enormous stress and fatigue, the management of the whims, the conquest of the diaper ... Andrea was very good, the pacifier conquest ... here the Super pajamas were fundamental! Romeo took delivery of the pacifiers and gave Andrea a letter and a soft toy, the plush of Chase he is very fond of. About these photos and wow! How he grew up! Too fast I would say! I tell him "Andre I recommend you grow slowly!" And he answers me "ok mom. You will always be my girlfriend even when I will be "gande" "... how can I not love him madly this little boy's trick here!
I tell you here the first day of school .. I still remember the emotion mixed with anxiety, fear, a bit of doubts, feelings of guilt ... not real but leave a child with the baby in a place that does not know with people who he does not know he initially frightened me ... then I immediately realized that we had made the right choice for him and for us.
The journaling
“You were only 18 months old when you started going to the nest. I had a thousand doubts before starting. An experience that has marked you and us, you and me that in dealing with your growth path we have been fortunate to live wonderful experiences. I also made a nest at the venerable age of 37. It is an experience that not only affects children but also parents. I never imagined that it would take me so much, that it would excite me so much! The first day I remember you with this light blue ones that I have always adored, wandered barefoot in this fairytale world, colorful cushions, games, a wooden house with windows and porches, a huge kitchen, books, colors, flour! You, your pacifier and your cover, very faithful travel companion even today after two years. Regarding these photos and I say "wow how fast time passes and how you grew my baby!" You have slowly begun to become familiar with the environment, with the children, with the teachers and immediately one in particular has entered your heart! I still remember when in one of the first days you took her by the hand and although I did not speak you made her understand that you wanted to play with you! It was a sweet moment! We made your first snack together singing the blue penguin that comes from Peru ... I literally terrified while eating the fruit in small pieces! You've always been a greedy baby on the little things of your taste! So many achievements, you have learned to talk, to share your games, to stay with "friends", to respect the rules. You removed the diaper and we gave the pacifier to Romeo. Not only did I know that I left you in good hands, I was calm and thoughtless to know you there, but I also had great help in managing your growth phases, no moments, the whims. I became a mother every day a little bit more! An experience we will always treasure! "
Well you guys are great, you have arrived till here! Great! I want to wish you a beautiful week full of amazing little things and big surprises:)

Everyday Stories

Project LifeLoredana BucariaComment

Buon meraviglioso 27 febbraio! A Napoli questa mattina ha nevicato tantissimo, un vero spettacolo! .... Non sono certo mancati i disagi ma dopo aver trascorso una fantastica nottata fra diarrea  e vomito di Andrea e Massimo almeno mi sono goduta la neve! Avevo preso un giorno di ferie per passare una bella giornata con un'amica, io e Ilaria dovevamo vederci ma purtroppo l'incontro è andato a....... causa mezzi di trasporto non affidabili... ci faremo!

Oggi vi racconto una delle nostre storie di tutti i giorni, era tanto che volevo fotografare e scrivere e scrappare questa storia ma non trovavo mai l'occasione giusta e finalmente invece eccola qua! Le piccole dolcissime storie di tutti i giorni che sono quelle che poi mi riempiono il cuore, mi fanno credere fermamente che la vita nasconde meraviglie dietro anche i più piccoli momenti!

Have a wonderful 27th of  February! In Naples this morning it snowed a lot, a real show! .... I certainly did not miss the inconveniences but after spending a fantastic night between diarrhea and vomiting for Andrea and Massimo at least I enjoyed the snow! I took a day off to spend a nice day with a friend, I and Ilaria had to see each other but unfortunately the meeting went to ....... cause unreliable transports ... we'll do it again!
Today I tell you one of our everyday stories, it was so much that I wanted to photograph and write about this story but I never found the right opportunity and finally here it is here! The small sweet stories of every day that are those that then fill my heart, make me firmly believe that life hides wonders behind even the smallest moments!

Il nostro bimbo ha 3 anni oggi. Quando aveva poco meno di 6 mesi si addormentava in braccio con la ninna nanna a ripetizione che dovevo cantare o con le melodie di Mozart!.... ho detto tutto! Un giorno nel suo lettino da campeggio gli do uno dei suoi quadrati di stoffa e magicamente  si calma e si addormenta. Provo questa tecnica nei giorni seguenti e... funziona! Sia per la nanna al pomeriggio, per la nanna sulla spiaggia, per la ninna notturna! Pian pianino e direi all'improvviso il quadrato è stato sostituito dalle magliette del suo papà, il cosiddetto "oggetto transazionale" che molti non lavano per paura possa eliminarsi l'odore che al bimbo piace ed invece Andrea non fa problemi l'importante è avere la sua "copertina"! Nel tempo abbiamo salutato il ciuccio, il pannolino ma guai a chi gli tocca la copertina!  Non si addormenta senza, quando piange o è nel momento "capriccio" la copertina lo tranquillizza, quando è nel passeggino, quando fa la ninna ci gioca sotto il pancino... con più di una.... fa una sorta di appallottolamento e poi si addormenta beato! Lo fa a casa, al nido, ovunque! 

Ricordo che dimenticare la copertina quando uscivamo era un vero e proprio dramma!!! Non lo avremmo calmato in nessun modo! E' strano ma al tempo stesso dolce vedere come un bimbo si affezioni così tanto ad una pezzetta, è dolce vederlo tranquillo e sereno, vederlo sicuro, si sente protetto e deciderà lui quando vorrà distaccarsene! Non c'è alcuna fretta!

Our baby is 3 years old today. When he was almost 6 months, he would fall asleep in his arms with the repeating lullaby that I had to sing or with the melodies of Mozart! .... I said it all! One day in his camping cot I give him one of his fabric squares and he magically becomes  calm and falls asleep. I tryed this technique in the following days and ... it worked! Whether for the nanna in the afternoon, for the sleep on the beach, for the nighttime! Slowly and suddenly I would say the square has been replaced by the t-shirts of his father, the so-called "transactional object" that many do not wash out for the  fear that the wash can eliminate the smell that the child likes and instead Andrea does not trouble, the important thing is to have his "cover"! Over time we stayed goodbye to the pacifier, the diaper but don't  touch the cover! He Doesn't  fall asleep without, when crying or in the moment "whim" the cover reassures him, when he is in the stroller, when he plays the lullaby plays under the tummy ... with more than one .... makes a sort of ball rolling and then he falls asleep blessed! He does it at home, at the nest, everywhere!
I remember that forgetting the cover when we went out was a real drama !!! We would not have calmed him in any way! Strange but at the same time sweet to see how a child is so fond of a little piece, it is sweet to see Him quiet and peaceful, to see him safe, that feels protected and will decide when he wants to detach! There is no hurry!

Oggi questa storia la racconto nel mio album 2018 che voglio sia pieno zeppo di racconti, di storie che non voglio dimenticare! Mi piace da morire scrivere di noi,  è come se fosse terapeutico, scrivere di me, di come mi sento mi alleggerisce, raccontare la nostra vita è un privilegio che solo un meraviglioso hobby come lo scrapbooking può donare!

Stavolta ho usato il kit Fabric di Ali Edwards insieme ad abbellimenti dei passati Story Kits mensili! 

Today this story is  in my album 2018 that I want to be full of stories, stories that I do not want to forget! I like to write about ourselves, it's as if it were therapeutic, writing about me, how I feel lightens, telling about our life is a privilege that only a wonderful hobby like scrapbooking can donate!
This time I used the Ali Edwards Fabric kit along with the embellishments of the past monthly Story Kits!

Qui qualche dettaglio:

LBucaria_Fabric_FebruaryStoryKit_Detail1.jpg

Con il kit digitale mi sono divertita tantissimo stavolta a creare i miei stickers e le mie chipboard usando carta adesiva, cartoncino doppio e le mitiche framelits di Sizzix!

With the digital kit I had so much fun this time creating my stickers and my chipboard using adhesive paper, double card and the mythical framelits of Sizzix!
LBucaria_Fabric_FebruaryStoryKit_Detail2.jpg
Qui ho creato una journal card con il timbro "this means so much" e ho usato un quadratino della stessa stoffa della copertina per ricordarne il tessuto!  Here I created a journal card with the stamp "this means so much" and I used a square of the same fabric of the cover to remember the fabric!

Qui ho creato una journal card con il timbro "this means so much" e ho usato un quadratino della stessa stoffa della copertina per ricordarne il tessuto!

Here I created a journal card with the stamp "this means so much" and I used a square of the same fabric of the cover to remember the fabric!

LBucaria_Fabric_FebruaryStoryKit_Detail4.jpg
LBucaria_Fabric_FebruaryStoryKit_Detail5.jpg

Sin da quando ho iniziato a scrappare Ali Edwards è stata una vera ispirazione, io ero affascinata dal modo in cui raccontava la sua vita e mi ricordo che ero lì a guardare i dettagli dei suoi racconti che mi ispiravano continuamente! Oggi credo di avere look stesso identico amore per il journaling, amo alla follia abbellimenti, carte, timbri, ma le fotografie e la loro storia, raccontarle mi mette una grande gioia interna... è una sensazione che non riesco a spiegare, sta di fatto che è un bellissimo stato d'animo!

E voi annotate le piccole straordinarie ma al tempo stesso così ordinarie storie di tutti i giorni? 

Ever since I started scrapbooking Ali Edwards was a real inspiration, I was fascinated by the way she told her life and I remember I was there looking at the details of her stories that inspired me all the time! Today I think I have the same love for journaling, I love madness embellishments, cards, stamps, but the photographs and their story, telling them gives me a great internal joy ... it's a feeling that I can not explain, it's about done that is a beautiful state of mind! And you? Are you telling the everyday little and straordinari/ordinary stories ?